Serie C femminile, 25ma e penultima giornata, Domenica 29 aprile 2018 al Palasabetta:
Sim One Termoli Pallavolo – ASD Volley Ball Lanciano 3 – 2 (26 – 24 / 25 – 21 / 19 – 25 / 21 – 25 / 15 – 13).

Vittoria faticosissima e risicata della squadra termolese che sembrava avere in pugno la gara dopo i primi due set. La inattesissima affermazione di Vasto su Giulianova fa vacillare il sesto posto. Nell’ultima giornata, sabato 5 maggio, trasferta proibitiva a Manoppello contro Arabona.

Come avere un risultato già tra le mani e comprometterlo, per la serie: non amiamo le cose facili.
Il momento non è d’oro per la squadra di Alfredo Mottola: c’era stata una bella serie di vittorie che aveva fatto parecchio sorridere la classifica ed accresciuto il rammarico per alcuni punti persi banalmente. Dopo la vittoria a Montesilvano nella giornata numero venti sono arrivate 3 sconfitte, delle quali una per 2 a 3, e due vittorie entrambe per 3 a 2, dunque solo 5 punti. .Ora, se è vero che sono state incontrate anche avversarie di alto rango, lo è anche che si è perso malamente per 3 a 0 a Torrevecchia Teatina, lì dove in campo c’è stata praticamente solo la EDAS in un confronto che doveva portare tre punti.
Il calo c’è stato e c’è, anche visibile. In qualche modo poteva essere prevedibile, tra il finale di stagione e la salvezza acquisita da una vita, ma la misura è andata oltre quanto era lecito immaginare.
La squadra ha comunque lottato e, con buon carattere messo in campo nei momenti decisivi, ha in ogni caso vinto una gara assai compromessa. Mancava all’appello Serena Santagata che è stata ben sostituita da Ilenia Saetta e in più c’è stato l’esordio in C della palleggiatrice Michela Ciuffreda.
Questa sera contro Lanciano sembrava fatta, con il 2 a 0 agguantato con una bella reazione nel primo set sul 22 a 24 e con il secondo chiuso con una certa disinvoltura. Terzo e quarto parziale invece sono stati all’insegna della discontinuità e delle amnesie, con la squadra avversaria assai agguerrita e, inutile negarlo, anche un po’ di mala sorte su diverse palle.
Fatto sta che si è arrivati al quinto set e lì, con notevole fatica e sofferenza, il 15 a 13 finale ha messo in tasca alla Sim One due punti, facendola salire a quota 39 ma, attenzione: Vasto ha battuto Giulianova e alzi la mano chi se lo aspettava. Loro ora recupereranno la trasferta di Pineto venerdì 4 maggio e faranno visita alla EDAS sabato 5. Certo, due giorni di fuoco ma sulle ali dell’entusiasmo derivante dalla possibilità di guadagnare un posto in graduatoria potrebbero anche sorprendere di nuovo, come hanno fatto questa sera.
Intanto Termoli, in attesa di fare visita alla Do.Gi. gioielli Arabona, che ora guida la classifica con due punti su Giulianova, ha matematicamente fissato almeno il settimo posto, giacché non può essere più insidiata da Nereto che ha 4 punti di ritardo.
Saremo capaci anche noi di sorprendere tutti nell’ultimo appuntamento? Vedremo. Intanto andiamo a giocarla.