Serie C Femminile. A Montesilvano, ‘doppio 6’per la Sim One.

Serie C Femminile. Montesilvano, 17 marzo 2018.
Pallavolo Montesilvano – Sim One Termoli Pallavolo 1-3 (25-19; 22-25; 13-25; 21-25). Sesta vittoria consecutiva, sesto posto in classifica consolidato.
Sestetto iniziale: Danila Gramaglia, Silvia Campofredano, Ilenia Saetta, Alessandra Mascitelli, Alessia Cicchitti, Arianna Carnevale, libero Chiara Santoro.

La Sim One ha fatto il proprio dovere vincendo una gara che non poteva non vincere, soffrendo più del lecito. Molto male il primo set, lieve ripresa nel secondo, terzo e quarto da 6,5 con finale in crescendo. Subito in campo dunque Ilenia Saetta, che ha ben giocato, e a più riprese Biraschi al rientro dopo uno stop per infortunio. Assenti di giornata Santagata e Silvetti.
In campo nei giri di sostituzioni anche Roberta Vaccaro e Ludovica Berchicci.
Nota di merito per Montesilvano: due soli punti in classifica in venti gare e non dimostrarli. Assolutamente irriducibili. Brave.
Pronti, via: le padrone di casa, caricate e motivatissime, sono partite a mille sorprendendo una Sim One alquanto svagata. L’approccio alla gara da parte delle atlete di Alfredo Mottola è stato molle, spesso a “mani piegate”, ed il risultato non si è fatto attendere: 25 a 19 per le abruzzesi dopo un nostro inizio pieno di errori, soprattutto in fase di servizio e con una ricezione disordinata che ha immancabilmente complicato anche la serata di Danila Gramaglia che assieme ad Alessia Cicchitti, attenta e sempre concentrata e presente, ha dovuto classicamente “cantare e portare la croce”. Le altre, in particolare le schiacciatrici Campofredano e Mascitelli, hanno carburato lentamente mentre il libero Santoro ha dovuto lavorare e faticare ben più di quanto immaginato prima della gara. Buon puntello Arianna Carnevale, che pian piano cresce di condizione.
Ancora insufficiente la prova nel secondo set, caratterizzato dal classico ed immancabile pisolino sul vantaggio di 23 a 16 ha consentito alle avversarie di arrivare fino a 22 punti, ma nulla di più: due guizzi e conto chiuso.
La terza frazione ha rispettato i valori in campo, come testimonia il 25 a 13 finale. Bene il cambio di Biraschi che ha portato motivazioni ed entusiasmo e dopo aver rotto il ghiaccio ha fatta la sua parte. Belle alcune serie in battuta di Saetta. Abbiamo anche rivisto i meccanismi oramai collaudati, con la compattezza in ricezione migliorata e palleggio di nuovo ottimo, Mascitelli e Campofredano a riprendere quota e schiacciare a ripetizione.
Nel quarto set ancora una certa indolenza a tratti da parte delle nostre, ma senza le clamorose amnesie del primo. Alla fine sul 21 a 24 Alessia Cicchitti, pilastro come sempre, in un solo scambio ha demolito l’ultima resistenza avversaria, facendola prima vacillare e poi cadere con due schiacciate consecutive: 25 a 21 per noi per la sesta vittoria consecutiva.
In classifica blindato il sesto posto, anche in virtù delle sconfitte patite da Nereto e Lanciano.
Inizia la preparazione per lo scontro del 25 marzo: arriverà al Palasabetta Pineto, la quarta in classifica che ha un vantaggio di sette punti sulla Sim One, 41 contro 34, e che stasera ospiterà la DoGi Arabona seconda a quota 53. In caso di loro sconfitta ci sarà domenica prossima la possibilità di ridurre la distanza e “vedere” anche la quarta piazza. Ritrovarsi a 4 punti dalle pinetesi renderebbe il finale di stagione un vero e proprio fuoco d’artificio. La cosa importante è dare tutto per non lasciare nulla di intentato.