Serie C Maschile, 24/02 – Chieti passa al Palasabetta.

Serie C maschile – Sabato 24 febbraio, Palasabetta: Termoli Pallavolo – A.S. Teate Volley 1-3 ( 25-27 / 25-14 / 21-25 / 21-25)
Chieti ha espugnato il Palasabetta con una bella gara. Termoli imprecisa e spesso sotto tono.
Il risultato di questa gara non può essere definito una sorpresa o inimmaginabile, giacché la A.S. Teate Volley aveva 15 punti, 8 in meno rispetto alla squadra di Mauro Palli e soprattutto all’andata aveva vinto 3 – 1 dopo essere andata sotto di un set vinto da Termoli in modo molto netto. Le avvisaglie quindi non mancavano, ma la Termoli Pallavolo vista nelle tre precedenti partite, compresa quella con Alba perduta per 3 – 2 ma che ancora lascia amaro in bocca, lasciava immaginare una serata molto diversa da quella che invece si è materializzata.
Questa volta, rispetto all’incontro di andata, la battaglia è stata più aspra e in tutti i 4 sets giocati le due squadre sono andate sopra quota 20, salvo il secondo vinto in modo netto dai nostri.
I numeri spiegano quindi già di per sé una partita vissuta sempre sul filo degli ultimi punti. Termoli si era portata sull’uno a uno con una frazione conquistata in modo deciso e prendendo il largo alla grande. Questo lasciava presagire la vittoria ma inaspettatamente è stata Chieti a caricarsi di più e questo nonostante la giovane età media di quella che è quasi una Under18. Decisamente una buona squadra, però, che “ringhiando” con sempre più convinzione è andata a prendersi terzo e quarto set con identico punteggio: 25 a 21 e sconfitta in archivio per noi.
Riguardo episodi e prestazioni individuali, da segnalare l’infortunio ad Adriano Girotti, patito nel tentativo di prodursi in un recupero miracoloso, bello ma fatale per lui: contusione ad un gomito. In campo è andato subito Di Ielsi che ha immediatamente difeso piuttosto bene e che avrebbe poi giocato una bella gara.
Ciò che non ha funzionato come altre volte è stata la costruzione degli attacchi con smistamenti e schiacciate sovente imprecisi. La grande difesa di Chieti ha portato gli uomini di Mauro Palli a cercare spesso piazzate di precisione, come è accaduto con Costantino Palli, e ad impattare spesso nei muri avversari piuttosto che aggirarli. Buona parte del punteggio è infatti scaturita dagli errori commessi da una parte e dall’altra. Discrete le prestazioni di Costantino Palli, Diego Celebre e Michele Galante, buone quelle dei due liberi, ma in generale tutti piuttosto sotto tono e insieme meno funzionale del solito.
In classifica è cambiato poco: c’è l’aggancio della Laborvetro che ha vinto per 3 – 2 ad Ortona dove invece Termoli era passata per 3-1. Il prossimo ed ultimo turno della “regular” prevede la trasferta a L’Aquila, con l’occasione di imporsi come prima dopo le 4 irraggiungibili, visto che i campobassani ospiteranno niente di meno che Paglieta. Anche se nulla cambierebbe ai fini dei Play Out non sarebbe male piazzarsi al quinto assoluto.